MODELLO ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO


Componenti dell'Attivitā

Come parte integrante del trattamento globale dei cardiopatici, le azioni riabilitative della nostra U.O. si sviluppano secondo le seguenti aree fondamentali di intervento:

Modello Organizzativo

Panorama notturno dal terrazzo - Foto A. Schiavi

In accordo con le Linee Guida elaborate dalla Societā Europea di Cardiologia e con i protocolli del Ministero della Sanitā, l’ISCC č definibile (sulla base di condizione di rischio dei pazienti e della complessitā, intensitā e durata del trattamento), come: Unitā di Riabilitazione Cardiologica Ospedaliera Intensiva, che fornisce interventi rivolti a pazienti instabili (a riposo o sotto sforzo, in fase post-acuta o cronica e generalmente a rischio medio-alto) e loro periodica rivalutazione nell’ambito dell’intervento riabilitativo a lungo termine da effettuarsi in regime di degenza ordinaria.

Criteri di Accesso

In considerazione degli obiettivi e dell'intervento riabilitativo prima specificati, la tipologia dei pazienti, per i quali le modalitā assistenziali proposte dall'ISCC rivestono un preciso ed appropriato significato clinico e assistenziale, č rappresentato da pazienti con:

Attivitā di Ricerca

L'Istituto - Foto A. Maccarini

A integrazione dell’attivitā clinica, il servizio di Psicologia dell’ISCC č attivo anche nei settori della ricerca clinica e della ricerca clinica applicata sviluppando, in collaborazione con Facoltā universitarie italiane (Bicocca di Milano), ricerche su nuovi protocolli di screening e di assistenza nel paziente cardio-operato, in coerenza con la missione della struttura dedicata all'attivitā di Riabilitazione Cardiologia Ospedaliera Intensiva.